Attacco a Equifax, a rischio i dati di 143 milioni di consumatori

Equifax, una delle tre principali agenzie di controllo dei crediti negli Usa, è stata vittima di un attacco hacker al sistema informatico con i dati di 143 milioni di consumatori a rischio: dai numeri della social security (il corrispettivo del codice fiscale) a quelli delle patenti di guida, passando per molte altre informazioni «altamente sensibili» come numeri di carte di credito, compresi quelli di cittadini britannici e canadesi.

L’irruzione dei pirati informatici risalirebbe al mese di maggio e sarebbe andata avanti fino a luglio. E l’intrusione – spiegano all’agenzia – sarebbe stata scoperta solo il 29 luglio scorso.

«Si tratta chiaramente di un evento grave per la nostra azienda, che colpisce il cuore di chi siamo e cosa facciamo. Mi scuso con i consumatori e i nostri clienti commerciali per la preoccupazione e la frustrazione che potrebbero derivarne», ha dichiarato Richard F. Smith, Presidente e Amministratore Delegato. «Siamo orgogliosi di essere leader nella gestione e nella protezione dei dati e stiamo conducendo una revisione approfondita delle nostre operazioni generali di sicurezza. Ci concentriamo anche sulla protezione dei nostri clienti e abbiamo sviluppato un portafoglio completo di servizi per supportare tutti i consumatori statunitensi, indipendentemente dal fatto che siano stati colpiti da questo incidente».

L’ azienda ha messo online un sito web per aiutare i clienti a capire se sono tra coloro le cui informazioni sono state compromesse. La società ha dichiarato che non vi erano prove di una violazione delle sue basi di dati principali per la segnalazione dei crediti commerciali o dei consumatori.

La violazione potrebbe essere una delle più gravi negli Stati Uniti. Lo scorso dicembre, Yahoo aveva comunicato che più di 1 miliardo di account erano stati compromessi nel mese di agosto 2013, mentre nel 2014 la società e-commerce EBay ha esortato 145 milioni di utenti a cambiare le loro password a seguito di un attacco informatico.

2017-09-08T18:55:26+00:00 8 Settembre, 2017|Press|